Eventi e Meetings - Lions Club Forlì Host

_
.
Guidoncino
La nostra pagina Facebook
I nostri filmati
.
Vai ai contenuti

Eventi e Meetings

05/06/2018 Conferimento Lion d'Oro a don Erio Castellucci
Martedì 5 giugno 2018, alle ore 20.45, presso il Salone Comunale, piazza Saffi 8, Forlì, nel corso di una cerimonia pubblica durante la quale interverranno Davide Drei, Sindaco di Forlì, e don Livio Corazza, Vescovo di Forlì-Bertinoro, il nostro Club conferirà Lion d'Oro, una benemerenza che il Club assegna ogni due anni al forlivese che si è particolarmente distinto nell'ambito della propria attività, a don Erio Castellucci, arcivescovo della Diocesi di Modena-Nonantola. Dopo la consegna del riconoscimento don Erio Castellucci interverrà su un argomento di particolare interesse e di grande attualità dal titolo: "Cinque anni con Papa Francesco".
19/05/2018 19° Trofeo Golf Lions “I Play & You Putt”
Sabato 19 maggio 2018, presso il Golf Club I Fiordalisi (Via Maglianella 11/b – Magliano), si svolgerà la XIX edizione della tradizionale giornata del Golf “I PLAY & YOU PUTT“. Durante la giornata verranno organizzate anche una gara di Putting Green (cui possono partecipare tutti, golfisti e non golfisti, soci familiari, amici) e una pesca di beneficenza con numerosi premi. La giornata si concluderà con il tradizionale meeting serale presso Casa Catani, via Voltuzza 16 - Barisano, alle ore 20.30.
10/05/2018 Meeting Festa della Mamma
giovedì 10 maggio 2018, alle ore 20.15, presso il Grand Hotel Forlì, via del Partigiano, Vecchiazzano, si svolgerà il meeting dedicato alla Festa della Mamma, una ricorrenza civile istituita in molti paesi per celebrare la figura della madre, della maternità e dell'influenza sociale delle madri. Per l'occasione è stato elaborato un programma che metterà in risalto la figura della mamma: un tenore (o un soprano), accompagnato al pianoforte da Pierluigi Di Tella, proporrà brani in tema; Brunella Biguzzi illustrerà tre opere d'arte che raffigurano la madre: "Sant'Anna, la Vergine e il Bambino con l'agnellino" di Leonardo da Vinci, "Le tre età della donna" di Gustav Klimt, "La madre" di Giuseppe Casalini; Fiorella Mangione leggerà la poesia "Supplica a mia madre" di Pier Paolo Pasolini ed infine Silvio Lombardi leggerà la poesia in dialetto romagnolo "I sacriféizi" di Tonino Guerra.
05-06/05/2018 Congresso Distrettuale a Tortoreto
Sabato 4 e domenica 5 maggio a Tortoreto (TE) si sono tenuti i lavori del Congresso del Distretto 108A. Risultati delle elezioni :
Governatore Maurizio Berlati, L.C. Forlì Giovanni de' Medici
1° vicegovernatore Tommaso Dragani, L.C. Ortona (CH)
2° vicegovernatore  Francesca Romana Vagnoni, L.C. San Benedetto del Tronto (AP).
26/04/2018 Assemblea Elettiva
Giovedì 26 aprile, presso il Grand Hotel Forlì, via del Partigiano, si é tenuta l'assemblea elettiva dei soci del Lions Club Forlì Host, importante momento lionistico per il rinnovo delle cariche sociali.
Sono stati eletti per l’anno sociale 2018-2019:
Presidente: Andrea Mariotti
1º vicepresidente: Foster Lambruschi
2º vicepresidente: Caterina Rondelli
Direttore Responsabile Soci: Sauro Bovicelli
Consiglieri: Andrea Antonini, Alessandro Donati, Bruno Vittori, Luciano Valentini.
Revisori dei conti: Alessandra Ascari Raccagni, Luca Dal Prato, Nicola Maria Baccarini
Diversi i momenti durante la cena conviviale, che ha visto innanzitutto l'ingresso di due nuovi soci: Monica Lesi e Roberto Amadori e l'assegnazione di alcune Melvin Jones, attribuite una alla memoria del socio Luciano Beltrami, a Wainer Vitali, ad Alberto Ghini e a Paolo Talamonti.
Molto interessanti gli interventi del socio Ruggero Ridolfi (Officer Distrettuale del service ‘Oncologia Pediatrica’) e del Prof. Roberto Romagnoli, Presidente di AROP (Associazione Romagnola di Oncologia Pediatrica, Associazione di Volontari ONLUS che affianca l’attività dell’Oncologia Pediatrica dell’Ospedale di Rimini; unica Oncologia Pediatrica fra Bologna ed Ancona), che sta allestendo una casa-foresteria vicino all’Ospedale di Rimini al cui arredamento il Club sta contribuendo;
Il socio Sauro Bovicelli ci ha parlato poi della sua missione di febbraio scorso in Burkina Faso, nell’ambito dell’attività di MK Onlus..
14/15/04/2018 Gita a Lucca e Pistoia
Il 14 e 15 aprile, il Comitato Attività Ricreative ha programmato una magnifica gita a Lucca e Pistoia sono veramente dei gioielli, per storia, cultura, patrimonio architettonico e monumentale, tradizioni. E la cucina toscana…
La città di Lucca è tradizionalmente soprannominata la città delle cento chiese per il grande numero di edifici di culto di varie epoche differenti presenti all'interno delle Mura. Lucca è una città signorile ed elegante. Secondo la rivista americana Forbes, la città toscana rappresenta "il posto più idilliaco dove vivere in Europa" ed è anche per questo motivo che molti inglesi ed americani, innamorati del suo fascino, vi si sono trasferiti. Tre cerchie di mura circondano il cuore della città conservandone il prezioso tessuto urbano. Ogni angolo narra una fase della sua storia: prima città romana, poi capitale longobarda della Tuscia ed infine Comune. Le risistemazioni ottocentesche hanno trasformato la cinta muraria in una splendida passeggiata panoramica. Da qui è possibile ammirare la bellezza di Lucca: i suoi tetti, le sue case-torri, i suoi vicoli, i palazzetti e le tante bellissime chiese dove il tempo sembra essersi fermato.
Situata ai piedi dell'Appennino, Pistoia è un mix di storia, natura e gastronomia. Città di origine romana, è un vero e proprio paradiso per gli amanti dell'arte e delle tradizioni. Poeti e scrittori ne hanno esaltato il fascino, chiamandola "città di pietra incantata" e "città dalle larghe strade e dalle belle chiese", e in effetti il centro cittadino offre al visitatore la possibilità di addentrarsi in un percorso ricco di chiese, chiostri, palazzi e monumenti che vanno dal Medioevo in avanti e che ruotano intorno alla piazza del Duomo tra le più affascinanti d'Italia. Dopo il pranzo in ristorante si prosegue con la guida; la classica visita sarà arricchita con il percorso museale di “Pistoia Sotterranea”, un itinerario ipogeo che, partendo dall'ospedale del Ceppo, si snoda nel sottosuolo di Pistoia e ripercorre la storia più antica della città. Visiteremo anche il teatro anatomico, vero e proprio gioiello di fine XVIII secolo, la sala riservata alle lezioni di anatomia dell'antico ospedale.
12/04/2018 Meeting Forlì Città Europea dello Sport 2018
Giovedì 12 aprile 2018, ore 20.30, presso Hotel Globus City via Traiano Imperatore n. 4, il nostro Club, il Rotary Club Forlì, il Panathlon Club Forlì e la sezione forlivese dell'Unione Veterani dello Sport intendono rendere omaggio alla lunga ed importante storia sportiva della nostra città. È per questo che hanno deciso di organizzare un intermeeting sul tema: Forlì Città Europea dello Sport 2018, una vita dedicata alla promozione sportiva. L'intento è quello di dare risalto ad alcuni concittadini che hanno dedicato la loro vita ad una disciplina sportiva ed alla sua promozione, come: Ercole Baldini, Alberto Calderoni, Miranda Cicognani, Varide Cicognani, Bruno Grandi, Federico Guardigli, Gualberto Navoni, Piero Pasini, Cino Ricci, Maurizio Ricci, Giuseppe Roncucci, Luciano Sansovini, Franco Sirotti, Uberto Trevi, Patrizia Vitaliani. Senza il supporto di questi sportivi, del loro impegno e della loro dedizione, così come di centinaia di altri, lo sport forlivese sarebbe stato sicuramente più povero. Dopo la consegna di un riconoscimento ai personaggi sopraindicati da parte di alcune autorità cittadine, il nostro presidente proporrà alcune brevi storie sulla nascita di alcune discipline sportive a Forlì arricchite da aneddoti inediti.
24/03/2018 Visita a Ercole Baldini
Il Consiglio Direttivo ha deciso di rendere omaggio al nostro socio e MJF Ercole Baldini in occasione degli 85 anni computi a gennaio scorso; è socio del nostro Club da 45 anni (fu presentato da Federico Orioli) ma soprattutto un grande campione di ciclismo che ha dato lustro allo sport italiano e forlivese. L’omaggio a Ercole – detto anche ‘il treno di Forlì’ – prevede la visita al museo che ha allestito in alcuni locali presso la sua abitazione e che raccoglie cimeli, fotografie, coppe, trofei e medaglie; sono consultabili riviste illustrate e quotidiani che ne hanno descritto l'attività e sono conservate le maglie azzurra, tricolore, iridata e olimpica vestite da Ercole, nonché una bicicletta Legnano del 1958 (la squadra con cui passò professionista). Sono conservate infine circa 350 pubblicazioni sul ciclismo nonché un gran numero di videocassette, alcune delle quali contenenti una sintesi della sua straordinaria carriera. La visita a Ercole è programmata per sabato 24 marzo prossimo; l’appuntamento è per le ore 10.30 presso la sua abitazione (loc. Villanova, viale Bologna 325) e dopo la visita al museo è previsto un aperitivo (alle 11.30); è possibile parcheggiare le auto all'interno della proprietà di Ercole accedendo dal cancello del civico 325.
22/03/2018 Meeting: L’uccisione del senatore Roberto Ruffilli Quando Forlì visse il "clima terroristico"
Il meeting di giovedì 22 marzo 2018, alle 0re 20,15 presso il Grand Hotel Forlì (via del Partigiano 12/bis Vecchiazzano – Forlì) è dedicato all'uccisione del senatore Roberto Ruffilli avvenuta il 16 aprile 1988. Il senatore Roberto Ruffilli venne ucciso nella sua casa di Forlì, sita in corso Diaz 116, da un commando delle Brigate Rosse - Partito Comunista Combattente (BR-PCC), che rappresentava l'ultima componente ancora attiva di quella galassia del "partito armato" emersa negli anni Settanta. Forlì non poté scongiurare il terribile assassinio, ma nei giorni successivi seppe reagire a tutti i livelli per dire no al terrorismo. Le indagini della Magistratura e delle Forze dell'ordine poterono contare sulla disponibilità dei cittadini forlivesi; le testimonianze di ben 35 nostri concittadini furono fondamentali per individuare e catturare gli assassini del senatore Ruffilli. Successivamente le stesse testimonianze furono fondamentali per condannare con sentenza definitiva, dopo i tre gradi di giudizio che si svolsero in appena due anni, tutti i componenti del commando. Il relatore della serata sarà Domenico Guzzo, storico, condirettore dell'Istituto per la Storia della Resistenza e dell'Età Contemporanea, curatore del portale "La diga civile", sceneggiatore e documentarista, autore di saggi sulla violenza politica, membro associato di ricerca presso l'Università di Grenoble. Porterà una testimonianza Franca Ferri, cugina di Roberto Ruffilli.
17/03/2018 Incontro dedicato al dialetto romagnolo
Sabato 17 marzo 2018, alle ore 16.00, presso la Sala Assemblee del Foro Boario, piazzale Foro Boario 7, Forlì, si svolgerà un incontro dedicato al dialetto romagnolo dal titolo "A voi scôrar in dialet". Durante il corso del pomeriggio, organizzato dal Centro di Cultura Romagnola E' Racoz, dal Lions Club Forlì Host, dalla Cumpagnì dla Zercia e dall'Associazione "La tevla de Sdaz", Radames Garoia leggerà sonetti di Arrigo Casamurata, testi di Silvio Lombardi e poesie di Marino Monti. La Cumpagnì dla Zercia rappresenterà scenette comiche tratte dallo spettacolo "Zibaldon Rumagnôl", frammenti di romagnolità. Interverranno Marino Monti, Minestar de E' Racoz, e Gabriele Zelli, presidente del Lions Club Forlì Host.
14/03/2018 Incontro Forlì ieri e oggi - Punti di vista
Mercoledì 14 marzo 2018, alle ore 20.45, presso la Sala Assemblee del Foro Boario, piazzale Foro Boario, 7, Forlì, il Lions Club Forlì Host organizzerà una serata dedicata a "Forlì ieri e oggi. Punti di vista". Durante il corso dell'incontro verranno poste a confronto le immagini scattate da Paolo Monti nel corso del censimento fotografico del 1971 con quelle scattate da Luca Massari nel 2015. Interverranno Gabrio Furani, architetto, Luca Massari, fotografo, e Gabriele Zelli, presidente del Lions Club Forlì Host.
11/03/2018 Primo trofeo di pallavolo in memoria di Piero Matteini
Domenica 11 marzo, presso la palestra del Ginnasio Sportivo in viale della Libertà 46, si svolgerà il primo trofeo di pallavolo in memoria di Piero Matteini.
11/03/2018 Marafone in famiglia (ma anche Burraco)
Domenica 11 marzo, alle ore 16 presso il circolo ACLI di Magliano, avremo una giornata "in famiglia", con un piccolo torneo di marafone e di burraco, che si concluderà con la famosa pizza.
08/03/2018 Meeting "Giornata internazionale della donna"
Il meeting di giovedì 8 marzo 2018 è stato interamente dedicato alla "Giornata internazionale della donna" che è stata istituita per ricordare sia le conquiste sociali, economiche e politiche, sia le discriminazioni e le violenze di cui le donne sono ancora oggetto in quasi tutte le parti del mondo. È per questo che le protagoniste delle serata sono state tutte al femminile. La serata ha avuto inizio con il conferimento della più prestigiosa onorificenza lionistica, Melvin Jones Fellow, alla socia e amica Giulia Margotti, per la sua capacità nell'adempiere agli incarichi che di volta in volta le sono stati assegnati e il costante impegno nell'attività dell'associazione, sia a livello locale sia nelle strutture superiori, senza negarsi per svolgere ruoli ed incarichi anche molto impegnativi. Sono state premiate per essersi in special modo adoperate nell’attivitá lionistica Caterina Rondelli e Maria Francesca Galletti.. Successivamente la serata è proseguita con gli interventi di Rita Consiglio, Paola Emiliani, Teresa Santevecchi, Manuela Asioli, Caterina Rondelli, Lucrezia Minervini, Fiorella Mangione, Laura Coppi, le quali attraverso letture di brani, di poesie, e la proposizione di figure di donne dimenticate, o di donne forlivesi che hanno avuto un ruolo di primo piano nel loro campo lavorativo, come il soprano Maria Farneti, o in campo benefico, come Elisabetta Piolanti (Mamma Bettina) che diede vita all'Opera Don Pippo con il sostegno dello stesso don Giuseppe Prati e di Annalena Tonelli, richiamando tutti a un momento di riflessione e di ulteriore impegno del club verso le tematiche della condizione delle donne. L'ascolto di brani lirici incisi dal grande soprano forlivese Maria Farneti nel corso dei primi decenni del secolo scorso ha fatto da colonna sonora all'incontro.

22/02/2018 Intermeeting "L’Eterno e il Tempo tra Michelangelo e Caravaggio"
Giovedì 22 febbraio, ore 20.00, presso l’Istituto Alberghiero “Pellegrino Artusi” di Forlimpopoli, avremo un intermeeting con il Lions Club Cesena ed il Lions Club Valle del Savio dedicato ad un prestigioso evento culturale che vede Forlì protagonista a livello nazionale: la nuova mostra organizzata presso i Musei San Domenico dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì "L’Eterno e il Tempo tra Michelangelo e Caravaggio", relatore della serata Gianfranco Brunelli, curatore della mostra.
08/02/2018 Meeting "Cuochi per 1 giorno"
Giovedì 08 febbraio, presso CavaRei – via Domenico Bazzoli 47, oltre 100 persone hanno partecipato alla quarta edizione di "Cuochi per un giorno", dove alcuni soci hanno preparato i piatti in cucina e un nutrito gruppo di altri soci hanno avuto il ruolo di camerieri. Si ricorda che è un meeting a costo contenuto, che consente pertanto di incrementare la disponibiltà economica a favore dei services.
18/01/2018 Meeting "I Cammini della Provincia di Forlì-Cesena"
Giovedì 18 gennaio abbiamo avuto il meeting sui “Cammini della Provincia di Forlì-Cesena“. Il primo Atlante Ufficiale dei Cammini d’Italia, realizzato dal Ministero dei beni culturali e delle attività culturali e del turismo, è da poche settimane una realtà. È uno strumento importante promosso per valorizzare luoghi e mete di un turismo sempre più in crescita. Sono state mappate 41 delle più belle “vie verdi” italiane da scoprire a piedi, in bicicletta e a cavallo (www.camminiditalia.it). La nostra regione spicca per numero di cammini inseriti. Sono infatti 11, tutti proposti dagli enti locali e selezionati dal Ministero secondo criteri di ammissione; dalla fruibilità ai servizi di alloggio e ristorazione entro 5 chilometri dal percorso. Anche la Provincia di Forlì-Cesena vede riconosciuto il lavoro svolto nel corso degli ultimi anni con l’inserimento di ben 4 itinerari: il Cammino di San Vicinio, il Cammino di Assisi, il Cammino di Dante e la via Romea Germanica. Come si può ben comprendere attraverso i cammini si può raccontare la storia millenaria d’Italia, delle nostre città e dei nostri paesi, mettendo al centro dell’attenzione personaggi conosciuti in tutto il mondo, e si può valorizzare il patrimonio storico, artistico, naturalistico ed enogastronomico dei territori. Sono proprio questi i temi che sono stati trattati nel corso del meeting. Sono intervenuti: Rodolfo Valentini presidente dell’Associazione Via Romea Germanica, Liviana Zanetti presidente APT Emilia-Romagna e Lubiano Montaguti vicesindaco di Forlì con delega al turismo. Oltre ai relatori sono stati graditi ospiti Francesco Tassinari sindaco di Dovadola, Piero Ghetti responsabile Ufficio Sviluppo Economico del Comune di Forlì e Capacci Alberto presidente della pro-loco Chiusa d'Ercole.
16/12/2017 Festa degli Auguri
Sabato 16 dicembre si è svolta la tradizionale Festa degli Auguri. Durante la serata abbiamo avuto la cerimonia di ingresso del nuovo socio Marco Rosetti, presentato da Riccardo Bevilacqua e del nuovo socio Leo, Stefano Peverati. La serata è stata allietata dal Trio Iftode con interventi musicali.
19/11/2017 Gita a Ridracoli
Il Comitato Attività Ricreative ha organizzato il 19 novembre una breve gita alla Diga di Ridracoli, oggetto di attenzione in questi primi mesi di anno sociale, sollecitata sia dall’attualità che dalla rievocazione – in questo nostro 60° – degli argomenti su cui si focalizzò l’impegno del Club nei primi decenni della sua vita.
Acqua come preziosa risorsa per un sano sviluppo economico e di benessere di un territorio. È questo il tema che si è sviluppato presso il Centro di Controllo di Romagna Acque, con gli interventi del presidente del Lions Forlì Host Gabriele Zelli e del Direttore di Romagna Acque, Tonino Bernabé. In rappresentanza della onlus Acqua per la vita Lions, gli approfondimenti del presidente nazionale Franco Sami, del consigliere nazionale Foster Lambruschi e dell'officer distrettuale di seconda zona, Nicola Mangione.
Al termine dell incontro, si è potuto visitare il centro di controllo attiguo all' imponente diga di Ridracoli e la diga stessa.
09/11/2017 Meeting "Carlo Zampighi"
Giovedì 9 novembre si è svolto il meeting su Carlo Zampighi. Il tenore forlivese Carlo Zampighi è da annoverare a pieno titolo tra i grandi cantanti lirici forlivesi insieme a: Giuseppe Siboni, Angelo Masini, Maria Farneti, Giuseppe Paganelli. "Nella mia famiglia il melodramma era una fede. Mio padre, stonatissimo, si commuoveva all'ascolto della musica: mia madre, invece, aveva una bellissima voce, ma l'asma, purtroppo, le aveva precluso ogni possibilità d'affermazione; anche mia sorella cantava. Era ...nell'ordine delle cose che anch'io cantassi. Il mio parroco, don Leonida Maioli, della parrocchia di Sant'Antonio Abate in Ravaldino - un uomo di estremo rigore e di sconfinata umanità - era felice di avermi fra i suoi cantori. Un giorno mi presentò all'allora vescovo monsignor Rolla, che mi invitò a cantare in cattedrale per la festa della Madonna del Fuoco. Conobbi un altro bravo prete, musicista di razza, don Gaetano Lugaresi, che mi fece imparare un'Ave Maria da lui composta che io cantai con tanta gioia nel cuore". A raccogliere questa testimonianza sugli esordi forlivesi del tenore Carlo Zampighi (1927-1997) è stato Salvatore Gioiello, compianto socio del Lions Club Forlì Host. Queste parole sono state pubblicate nel volume "Amarcord, pió 'd quarant'én fa... (Mi ricordo, più di quarant'anni fa...)", scritto Gioiello insieme a Lieto Zambelli, edito nel 1995 dall'allora Cassa Rurale ed Artigiana di Forlì. La testimonianza prosegue, facendo riferimento agli anni '50, quando Zampighi era poco più che ventenne, e testimonia l'incontro con il noto impresario teatrale Carlo Alberto Cappelli, originario di Rocca San Casciano: "Mi fece esaminare da quattro prestigiosi direttori d'orchestra, Victor De Sabata, Vincenzo Bellezza, Parenti, Francesco Molinari Pradelli. Ascoltò il loro giudizio e dopo qualche giorno mi chiamò dandomi appuntamento nello studio di un notaio: sul tavolo di quel professionista era pronto il contratto: otto recite al mese per cinque anni (in seguito divennero quindici); compenso 350.000 lire mensili. Era fatta! Poi, Cappelli, mi portò alla Scala dove appresi i segreti della scena e, soprattutto, mandai a memoria tre spartiti: "Traviata", "Rigoletto", "L'amico Fritz", i primi tre. Poi il mio repertorio si è via via arricchito, fino a comprendere 36 opere". La figura del tenore Carlo Zampighi è stata rievocata dal nostro Presidente Gabriele Zelli. Ho utilizzato quanto raccolto sulla sua vita da Salvatore Gioiello, sia per ricordare un socio che al Club ha dato tanto, sia per dare continuità ai meetings dello scorso anno sociale dedicati a due personaggi forlivesi del mondo della musica come Angelo Masini e Mario Bonavita (Marf) e al service a favore del Museo Romagnolo del Teatro. Nell'occasione Maurizio Tassani, tenore, accompagnato al pianoforte da Pierluigi Di Tella, ha eseguito brani del repertorio interpretato da Zampighi in numerosissimi teatri italiani e del mondo.
Durante la serata abbiamo salutato l'ingresso di due nuove socie: Brunella Biguzzi, presentata da Silvio Lombardi e Sara Gozzoli, presentata da Gianfranco Baldassari.
29/10/2017 60° del Club - Itinerario guidato del centro cittadino
Domenica 29 ottobre, alle ore 10.00 abbiamo avuto l’Itinerario guidato del centro cittadino con partenza dall’Oratorio di San Sebastiano, anch’esso simbolo della storia del nostro Club. Alcuni nostri soci hanno accompagnato gli ospiti stranieri.
Porec: visita a Cesena, Sarsina e Ravenna.
Grimsby: passeggiata nel centro città e nel pomeriggio ci si è spostati a Magliano, dove il Trio Iftode ha eseguito pezzi musicali; la serata si è conclusa con l'ormai famosa pizza. Il giorno successivo i nostri ospiti sono stati accompagnati per una breve escursione a Predappio.
28/10/2017 60° del Club - S. Messa, Convegno e Cena di Gala
Sabato 28 ottobre, nell ricorrenza del 60° anniversario del Club, la giornata è stata così articolata:
Alle ore ore 8.30 nella Cappella della Madonna del Fuoco, Chiesa Cattedrale piazza Duomo, celebrazione della Santa Messa presieduta da mons. Quinto Fabbri.
Successivamente alle ore 10.00 presso il Salone d’Incontro a Palazzo Romagnoli, via Albicini 12, si è svolto il Convegno: L’impegno civico e sociale oggi: su quali emergenze occorre mobilitarsi? I Clubs Service possono essere i protagonisti del mondo del volontariato forlivese?
In serata, a conclusione della giornata, al Ristorante del Grand Hotel delle Terme di Castrocaro abbiamo avuto la Cena di Gala. Sono stati nostri graditi ospiti:
  • Il Direttore Internazionale Lions Sandro Castellana e gentile signora Anna       
  • 1° Vice Governatore Distrettuale Lions Maurizio Berlati e gentile signora Barbara
  • 2° Vice Governatore Distrettuale Tommaso Dragani
  • Il Past Governatore Distrettuale Lions Franco Sami
  • Il Past Governatore Distrettuale Lions Giorgio Umberto Trevi e gentile signora Milena
  • Il Past Governatore Distrettuale Vincenzo Rivizzigno e gentile signora Milena       
  • Il Coordinatore Distrettuale LCIF Lions Filippa Lanigra
  • Il Presidente della II Circoscrizione Lions Sandra Sacchetti accompagnata da Loris
  • Il Presidente della Zona A II Circoscrizione Lions Elisabetta Scozzoli
  • Il Presidente Distretto Leo 108A Alfredo Bruno
  • Il Vice Presidente Distretto Leo 108A Soufian Hafi  
  • Il Responsabile Incarichi speciali e Coordinatore attività culturali, sportive ed eventi Lions Francesca Romana Vagnoni                    
  • Il Responsabile distrettuale Service Sostenibilità ambientale Lions Andrea Franchi e gentile signora Paola  
  • Il Presidente del LC Cesena Lions Massimiliano Montalti e gentile signora Raffaella
  • Il Presidente del LC Forlì Giovanni de Medici Lions Maurizio Zaccarelli e gentile signora Giada   
  • Il Presidente del LC Forlì Cesena Terre di Romagna nonché officer distrettuale Service "I Lions Contro il Diabete" Lions Morena Contri
  • Il Presidente del LC Forlì Valle del Bidente Lions Gabriele Erbacci                                    
  • Il Presidente del LC Grimsby Lions Mark Robinson
  • Il Presidente del LC Padova Morgagni Lions Luciano Bevilacqua e gentile signora Fiorella
  • Il Presidente del LC Porec Lions Rossi Marino e gentile signora Ines    
  • Il Presidente del Leo Club Forlì Leo Filippo Casadei      
  • Il Sindaco di Castrocaro Marianna Tonellato          .
La serata ha avuto inizio con la cerimonia di entrata di un nuovo socio: Stefania Milanesi, presentata da Caterina Rondelli.
Si sono poi alternati i discorsi di benvenuto: il Sindaco di Castrocaro, il Presidente Gabriele Zelli e il Governatore Carla Cifola.
Dopo la conviviale, il Presidente ha consegnato un riconoscimento ad alcuni soci che hanno raggiunto 40 o più anni di servizio e ai Presidenti che hanno guidato e servito il Club in questi anni.
Successivamente il Presidente ha consegnato il guidoncino del 60° alle autorità presenti, poi c'è stato il consueto scambio di guidoncini e doni con i Presidenti dei Lions Clubs gemelli.
Il Presidente ha poi consegnato al Governatore una busta contenenteb il service che in questa occasione il Club ha voluto destinare a LCIF.
A fine serata anche il il Governatore ha consegnato il proprio guidoncino agli Officers Distrettuali di Club, ai MJF e ha fatto un breve discorso conclusivo.
27/10/2017 60° del Club - Concerto Lirico Vocale
Venerdì 27 ottobre, alle ore 21:00, presso il Circolo della Scranna - Palazzo Albicini corso Garibaldi 80, avremo il Concerto lirico vocale per la Città. con: Elisa Balbo, soprano, Maurizio Leoni, baritono, Davide Cavalli e Pierluigi Di Tella, pianisti. Musiche di Franz Liszt, Johannes Brahms, Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini. Concerto per la città promosso dal Lions Club Forlì Host in occasione del sessantesimo anniversario della costituzione.
Il Lions Club Forlì Host, dalla costituzione nel 1957 ad oggi, ha sempre avuto un'attenzione per la musica e per l'opera lirica, in particolare per i musicisti e i cantanti forlivesi, tanto che negli anni Sessanta l'associazione decise di assegnare al talentuoso Giordano Noferini una borsa di studio. Noferini, nato a Forlì nel 1934, allievo di Pia Damerini Bissi al Liceo Musicale "Angelo Masini", si diplomò giovanissimo sotto la guida del maestro Ettore Desdèri in composizione e strumentazione per banda al Conservatorio "Giovanni Battista Martini" di Bologna. Per riconoscenza nei confronti del Club compose un brano dal titolo "Invenzione per archi" che dedicò a chi lo aveva aiutato negli studi. Venne eseguito nel Salone Comunale, durante un affollatissimo concerto diretto da Noferini, il 27 marzo 1962. Nel 1974 la carriera di Noferini toccò l'apice quando gli fu conferito l'incarico di direttore del Conservatorio di Bologna. Per la prima volta nella sua storia un Forlivese accedeva alla più alta carica della scuola che era stata diretta persino da Otello Respighi e che poteva vantare tra i suoi allievi nomi del calibro di Gioacchino Rossini, Gaetano Donizetti, Piero Maroncelli e persino Wolfgang Amadeus Mozart, che vi transitò nel 1769. Con l'ottenimento del prestigioso incarico Noferini coronò una vita totalmente dedicata alla musica che solo la morte prematura, avvenuta nel 1977, impedirà di rendere ancora più ricca di soddisfazioni e di successi.
Su questo solco il Lions Club Forlì Host ha continuato ad operare ed ha continuato a valorizzare chi ha fatto la storia della musica in Italia e nel mondo partendo da Forlì: le ultime inziative in ordine di tempo sono stati due meeting dedicati al grande tenore Angelo Masini e al compositore Mario Bonavita (Marf). Ha inoltre sostenuto il festival europeo "La musica un ponte fra i popoli", promosso da Ipsia Acli Forlì-Cesena; "Adotta un musicista", l'annuale concorso nazionale rivolto ai giovani voluto dalla locale Associazione Amici dell'Arte. Nel corso degli ultimi anni i soci del Forlì Host, unitamente ai soci di altri club Lions cittadini, hanno tenuto aperto il Museo Romagnolo del Teatro durante le domeniche pomeriggio per tutto il periodo di apertura delle grandi mostre presso i Musei di San Domenico.
Non a caso, quindi, il primo appuntamento dei festeggiamenti per il sessantesimo della costituzione del Forlì Host è un concerto lirico vocale, a ingresso libero, che si terrà venerdì 27 ottobre 2017, alle ore 21.00, presso il Circolo della Scranna - Palazzo Albicini, corso Garibaldi 80, Forlì. Nell'occasione Elisa Balbo, soprano, Maurizio Leoni, baritono, Davide Cavalli e Pierluigi Di Tella, pianisti, eseguiranno musiche di Franz Liszt, Johannes Brahms, Giuseppe Verdi, Giacomo Puccini. Interverranno: Gabriele Zelli, presidente del Lions Club Forlì Host, e Fabrizio Miserocchi, direttore generale Istituto Oncologico Romagnolo. Durante il corso della serata i volontari dell'Istituto Oncologico Romagnolo illustreranno e raccoglieranno fondi a sostegno del "Progetto Margherita", grazie al quale lo IOR fornisce parrucche gratuite alle donne che, in seguito a cure oncologiche devono affrontare il delicato momento della caduta dei capelli. Sono state 358 le donne che nel 2016 hanno chiesto questo tipo di aiuto alle sedi dell'Istituto. Un numero enorme che fa ben capire quanto sia importante fare in modo che il progetto sia costantemente sostenuto dai cittadini. È per questo che il Consiglio Direttivo del Lions Club Forlì Host ha deciso di devolvere un contributo per sostenerlo e di ospitare i volontari dello IOR nel corso di una serata durante la quale sarà evidenziata l'attenzione che il sodalizio ha sempre avuto per la valorizzazione della musica e della cultura in generale, oltre che la propensione ad aiutare le persone in difficoltà, in ossequio al motto "We serve" che caratterizza l'impegno dei soci Lions. Per informazioni 3493737026.
12/10/2017 Meeting "Morgagni e Forlì"
Giovedì 12 ottobre 2017, alle ore 20.15, presso il Grand Hotel Forlì, via del Partigiano, avremo il meeting "Morgagni e Forlì". Il forlivese Giambattista Morgagni (1682-1771) è universalmente considerato il fondatore dell'anatomia patologica. Oltre ad essere un abile anatomista, si dedicò allo studio della storia del territorio romagnolo e pubblicò testi su alcuni scrittori antichi. Tra i suoi ammiratori va annoverato il concittadino Camillo Versari (1802-1882), clinico all'Università di Bologna e fervente patriota, che pubblicò un volume sulla sua vita e sulle opere e donò alla città la statua di Salvino Salvini. L'opera fu restaurata una prima volta nel 1989 a cura della nostra associazione quando era presidente Aldo Magrone, allora direttore della sede forlivese della Banca Commerciale Italiana. Fu il primo restauro da quando il monumento fu collocato in piazza Morgagni nel 1931. Più di recente un intervento analogo è stato sostenuto dal Rotary Club Forlì.
Ben poco si conosce della vita di Morgagni a Forlì e per far luce sugli anni passati in patria un gruppo di studiosi forlivesi, coordinati dal dottor Giancarlo Cerasoli, sta preparando una pubblicazione basando le ricerche su fonti inedite. Sarà proprio Giancarlo Cerasoli l'ospite del meeting. Durante l'incontro verranno anticipati i risultati di queste ricerche e proiettate immagini che riguardano anche la docufiction su Morgagni realizzata di recente dal regista romano Cristiano Barbarossa.
Prima dell'intervento di Giancarlo Cerasoli il pianista Pierluigi Di Tella, nostro socio, eseguirà alcuni brani musicali al pianoforte per creare la giusta atmosfera settecentesca.
A questo appuntamento seguiranno altri momenti, tesi a riscoprire grandi nomi della medicina forlivese, oltre ai già citati Morgani e Versari un nome su tutti: Girolamo Mercuriale, celebre per aver teorizzato oltre 400 anni fa l'uso della ginnastica su base medica. Senza tralasciare, per quanto riguarda la medicina, personaggi ormai dimenticati come il colonnello medico Raffaele Rivalta che fu un pioniere delle cure dermatologiche, prima di morire ucciso dai soldati austro-ungarici durante la Grande Guerra. Ci impegneremo in tal senso per far capire che Forlì ha anche radici storiche e culturali per ospitare studi di livello universitario nell'ambito della medicina.
08/10/2017 Incontro d'Autunno a Cattolica
Domenica 8 ottobre, presso il Teatro della Regina, Piazza della Repubblica 28 a Cattolica, si svolgerà l'Incontro d'Autunno, tradizionale ed immancabile appuntamento di inizio anno sociale dove confrontarsi e dibattere sulle sfide che attendono i Lions romagnoli, marchigiani, abruzzesi e molisani.
30/09/2017 Visita guidata alla mostra su Francesco Giuliari
Sabato 30 settembre 2017 abbiamo avuto una seconda visita guidata alla mostra su Francesco Giuliari, per chi non aveva potuto partecipare all'inaugurazione.
28/09/2017 Obiettivo Forlì - Gli anni della grande trasformazione
Giovedì 28 settembre 2017, alle ore 20.15, presso il Grand Hotel Forlì, via del Partigiano; avrà luogo il meeting: Obiettivo Forlì - Gli anni della "grande trasformazione" Dalla ricostruzione alla società dei consumi". Sarà relatore Mario Proli, storico e giornalista, che proporrà una serie di immagini inedite e suggestive di Forlì per documentare i cambiamenti avvenuti in città dal dopoguerra ad oggi. La serata sarà allietata dal fisarmonicista Giuseppe Tedaldi che eseguirà brani della tradizione romagnola e italiana che hanno caratterizzato gli anni '50 e '60.
14/09/2017 Assemblea Generale Ordinaria dei Soci
Giovedì 14 settembre 2017 alle ore 19,00 presso il Grand Hotel Forlì si è svolta l’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci. Il Presidente Gabriele Zelli ha illustrato la relazione programmatica. Il Tesoriere Ivo Bassi ha presentato il rendiconto economico-finanziario consuntivo 2016/2017 e preventivo 2017/2018. Luca Dal Prato ha letto il verbale dei Revisori dei Conti, di cui è Presidente. Dopo gli interventi di alcuni Soci, l'Assemblea ha approvato all'unanimità.
Al termine dell’Assemblea, si è tenuta la tradizionale la cena conviviale presso la Sala Ristorante del Grand Hotel Forlì, con la presenza di consorti, familiari ed amici.
08/09/2017 Inaugurazione della mostra su Francesco Giuliari
Sabato 9 settembre, presso i Musei San Domenico, è stata inaugurata la mostra “La seduzione del dettaglio”, antologica di Francesco Giuliari (1929-2010), nostro compianto socio e Melvin Jones Fellow.
Giuliari, pittore e incisore di origini veronesi, a Forlì ha vissuto e lavorato per anni, stringendo un legame fortissimo con la città. Erano presenti il Sindaco di Forlì Davide Drei, l'Assessora alla Cultura Elisa Giovannetti, i curatori Diego Galizzi e Cristina Ambrosini e la signora Laura Coppi Giuliari, vedova dell'artista. Il percorso riunisce più di sessanta opere tra dipinti ed acqueforti e racconta esaustivamente un artista di grande talento e sensibilità, capace di coniugare, con un gusto moderno e originale, arte e valori umani. Citazione, ironia e dettaglio sono le parole chiave che caratterizzano l'arte di Giuliari, sempre profondamente allegorica pur nel realismo e famigliarità delle immagini.

23/07/2017 Passaggio delle Cariche Distrettuali
Domenica 23 luglio, a Civitanova Marche, si è svolto il passaggio delle Cariche Distrettuali tra Marcello Dassori e Carla Cifola, del Lions Club Civitanova Marche Cluana.
13/07/2017 Festa di mezza estate
Giovedì 13 luglio il nuovo anno lionistico inizia con la Festa di Mezza Estate a a Villa Silvia - Carducci, via Lizzano 1241, Lizzano, Cesena.
La splendida villa, già di proprietà della contessa Silvia Pasolini Zanelli dal 1874, divenne il salotto buono della cultura romagnola. Fu frequentata da alcuni degli intellettuali più illustri del tempo, primo fra tutti Giosuè Carducci, che era solito soggiornarvi per godere della quiete del parco, della mitezza del clima e della compagnia dei padroni di casa. È tutt'ora visitabile la camera riservata a Carducci durante i suoi soggiorni: vi si trovano gli arredi, gli effetti personali e numerose fotografie d'epoca. Nel ricchissimo e vasto parco che circonda il complesso trova spazio il Giardino letterario parlante.
Dal 2007 Villa Silvia - Carducci è sede dell'AMMI - Associazione Italiana della Musica Meccanica ed ospita il museo di Musica Meccanica "Musicalia". Unico nel suo genere è disposto su sette sale e consente di raccontare la storia di 500 anni di un movimento musicale e culturale. Visitandolo si percorre un viaggio nel tempo dove si narra la nascita, lo sviluppo e il tramonto della musica meccanica.
24/06/2017 Meeting Passaggio delle Consegne
Sabato 24 giugno, al Grand Hotel di Cesenatico, abbiamo avuto il meeting di chiusura dell'anno sociale, con il passaggio delle consegne tra il Presidente uscente, Nicola Mangione e il Presidente entrante Gabriele Zelli. Nella stessa serata si è svolta la cerimonia dela passaggio delle consegne del Leo Club Forlì tra il Presidente uscente Cosimo Damiano Lisi e il nuovo Presidente Filippo Casadei.
Questa è la composizione del Consiglio Direttivo 2017-2018 del Lions Club Forlì Host:
Presidente: Gabriele Zelli
Past Presidente: Nicola Mangione
1° Vice Presidente: Andrea Mariotti
2° Vice Presidente: Foster Lambruschi
Segretario: Paolo Volpi
Tesoriere: Ivo Bassi
Cerimoniere: Maria Francesca Galletti
Censore: Claudio Sirri
Presidente Comitato Soci: Paolo Talamonti
Consiglieri: Mauro Casadei, Paolo Cimatti, Caterina Rondelli, Claudio Servadei
Revisori dei Conti: Nicola Maria Baccarini, Alessandra Ascari Raccagni, Luca Dal Prato
Leo Advisor: Giulia Margotti
Referente Informatico: Andrea Mariotti

Sede legale: via Bruni, 20 - 47121 Forlì
e-mail: forlihost@lionsforlihost.it
Torna ai contenuti